Il Polo Tecnologico di Navacchio, vicino Pisa, ha inaugurato il “Giovedì da Innovatori”, una rassegna di conferenze gratuite previste. Il 22 marzo 2018, per il secondo appuntamento della rassegna, l’oggetto della conferenza sarà “Tutela del software, se e quando”. Fra i relatori sarà presente l’Ing. Antonio Leotta, Consulente in Proprietà Industriale e membro di Italbrevetti.

Il programma della conferenza

Tutela del software, se e quando
22 marzo 2018
Dalle 11:00 alle 13:00 presso l’auditorium Incubatore
Polo Tecnologico, Via Giuntini 63, Navacchio (Pi)

Primo intervento:
Ma davvero il software non è brevettabile?
Relatore Ing. Antonio Leotta – Italbrevetti

Secondo intervento:
Presentazione del progetto Tutelio: la blockchain per la difesa e valorizzazione della proprietà intellettuale
Relatore Fabrizio Lipani – Tutelio

La partecipazione all’incontro è gratuita, previa iscrizione. È possibile iscriversi direttamente dal sito del Polo Tecnologico compilando il form di partecipazione.

Come si tutela un software?

Se si parla di tutela, il software rientra di base nella normativa del copyright, dunque nella protezione delle opere di ingegno. Tuttavia, vi sono casi in cui la sola tutela attraverso copyright può risultare incompleta. Inoltre, se il software possiede determinate caratteristiche di innovatività, può essere tutelato tramite brevetto. In pratica, copyright e brevetto sono entrambe vie percorribili quando si parla di tutelare un software, pur fornendo tipologie differenti di protezione. Capire come, quando e se tutelare il proprio software, diventa quindi un nodo centrale della questione, le cui specificità saranno trattate nel corso della conferenza del 20 marzo.

Leggi anche il nostro approfondimento sulla tutela del software

Tag:, , ,